Desert Logic Tunisia 2012. Diario del 22 novembre 2012

Desert Logic Tunisia 2012. Diario del 20 novembre 2012
novembre 20, 2012
Desert Logic Tunisia 2012. Diario del 23 novembre 2012
novembre 23, 2012

Desert Logic Tunisia 2012. Diario del 22 novembre 2012

DESERT LOGIC 2012 @ STAR WARS

Terza tappa… stellare

Da Tozuer a Douz, in senso… antiorario. Ancora un periplo del Chott per la terza tappa di Desert Logic 2012, evitando accuratamente di attraversarlo per la direttissima dei turisti (che poi si ritrovano i bagagliai pieni di rose del deserto e datteri, e non sanno neanche come sia potuto succedere).

Tre punti cospicui da raggiungere, che dividono idealmente la giornata in tre parti. Il primo è Mos Espa, la città-Porto Spaziale che George Lucas fece costruire dal nulla in mezzo ad uno stupendo nulla a Nord di Nefta, resa immortale dalla corse degli Sgusci dell’episodio I di Star Wars. Il sito è stato poco “cannibalizzato”, e per la verità più dal tempo che dai turisti e dagli autoctoni, ed è adesso incastonato in un anfiteatro di dune. Inutile dire che la città cinematografica di Anakin Skywalker è suggestiva, anche in mancanza di un retaggio culturale vero e proprio.

La Prova Speciale Arexons
Sulle creste della cornice di sabbia attorno al sito di Star Wars Tobia traccia la prima speciale del giorno. È un “fettucciato”, breve e spettacolare, che i partecipanti di Desert Logic interpretano alla maniera dei crossisti, ma senza cancelletto. Partono un due gruppi, e i due componenti di ogni Team si avvicendano come in una staffetta. Il colpo d’occhio è notevole. Vincono Massimo Zamparo e Ivano Zaccheo, per i colori del Bibione 1 (e ti pareva!), il Team SoloCaschi a Bibione è secondo, il Pilunga terzo. Spettacolo extra con lo show di Alessandro Botturi, extra terrestre, e con il “cappottone” di Sergio Sgrilli… stellare!

Lars Homestead
Un breve trasferimento porta l’allegra brigata di Desert Logic a Sud Ovest di Nefta, dove è conservato un altro sito di Star Wars, la casa di Owen Lars, fratellastro di Anakin. Il padrone di casa non c’è, e Fasola ne aprofitta per mandare in scena la seconda Prova Speciale, una “Circle” intitolata a Dolcitalia. Il cratere accanto al piccolo “igloo” bianco diventa il “catino” delle velocità, e i concorrenti vi si centrifugano a coppie alla ricerca del miglior tempo. E sono ancora Zamparo e Zaccheo ad imporsi, con un tempo di trenta secondi migliore di quello “staccato” dal team Sherco Racing di Marco Iob e Marco Lauti, in netta crescita di performance. Un po’ a sorpresa, al terzo posto si classificano Giorgio Lano e Giuseppe Anastasio del Phanpharons, un nome che la dice lunga sull’impegno programmatico del Team.

Verso l’Algeria… e fino a Douz.
La tappa riprende il suo cammino, in totale sono 200 i chilometri da percorrere, guadagnando rapidamente prima l’Est verso il confine con l’Algeria, poi piega a Sud e quindi a Sud Ovest su una pista che contorna il Chott ed è del tutto simile a quella del giorno precedente: dritta e sassosa, una pietraia… orizzontale dove le braccia dei meno allenati vanno in pappa. Al termine del lungo e faticoso trasferimento i partecipanti si riabilitano “chez” Enio e Giuseppe , che esibiscono orgogliosamente una originale variante delle prelibatezze della gastronomia tradizionale della… Garfagnana. Questo accade a El Faouar.

L’ultima prova Speciale, la Cannonball Intra, prende il via da Sabria, un villaggio la cui oasi confina con quella di El Faouar. La prova è breve ma intensa, tracciata su un anello di dune, senza riferimenti e “segnata” soltanto da una serie di waypoint. La originale formula Cannonball di Desert Logic impone ai partecipanti di cercare la minor percorrenza chilometrica, e i più bravi questa volta sono Iob e Lauti dello Sherco Racing, che fanno meno strada di tutti. Solo duecento metri in più per Donato Di Luzio e Domenico Cipollone del Done Deal Team, e cento per Andrea Piras e Maurizio Mongardi del FuoriRotta Racing. A sorpresa, i due Piloti del Bibione 1 sono soltanto sesti, ma restano al comando della generale senza troppi pensieri.

Video Desert Logic #2: http://youtu.be/ceOrd-jaT4g

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

it Italian
X